Malocchio

malocchioMalocchio sintomi e rimedi

Prima di parlare di come si avvisa il malocchio o di come si cura il malocchio sarebbe bene discutere di cos’è il malocchio dunque partiamo con una spiegazione approfondita di questa parola dalle radici negative quanto antiche. Il malocchio così come la parola descrive è un male legato agli occhi, una “mala occhiata”, una brutta occhiata è infatti il significato di un gesto indispettito di una persona che magari non abbiamo in simpatia, ma quando si parla di fare il malocchio non si tratta di semplice antipatia personale, ma di vero e proprio odio. Quante persone tra voi possono dire di non aver mai provato un solo momento di odio o di rancore acuto nei confronti di una persona? Magari di una persona che ci ha fatto del male? Pochissime, se non nulle, e questo fa parte dell’umanità delle persone, di qualsiasi persona a questo mondo. Il malocchio è quindi una forma di maledizione lanciata attraverso il solo sguardo, almeno per definizione, perchè poi nel tempo questo termine ha preso molte altre forme anche se originariamente era collegato solo e soltanto all’occhiataccia lanciata dalla megera. Qualche scettico potrebbe commentare che il malocchio non esiste, ma vi assicuriamo che il malocchio esiste e fa parte di una grande cerchia chiamata negatività. Non credere nemmeno nella negatività significa essere limitati e non accettare che ogni cosa del creato è costruita da energia, che può avere punte di positività come di negatività. Come capire se si ha il malocchio è una cosa abbastanza semplice. I sintomi del malocchio sono diversificati e li raggruppiamo in punti :

  • mal di testa ricorrenti, in certe ore del giorno o della notte
  • insonnia improvvisa, senza averne mai sofferto prima
  • difficoltà nel sonno, attività onirica fortemente simbolica e significativa
  • nodi, nei capelli e nei filati strani o insistenti anche se si ha cura di scioglierli spesso
  • senso di nausea, angoscia, paura di uscire di casa
  • ritrovamento di insetti (stile infestazione)
  • coincidenze sfortunate ricorrenti e insistenti

Bene, molti di questi sintomi del malocchio possono sforare nei sintomi delle fatture, ma tenete conto che vogliamo dare una indicazione “generica” e sappiamo anche che nausea e mal di testa possono essere legati solo a periodi di stanchezza o salute precaria, cio’ nonostante va bene indicare dei sintomi legali al malocchio per far capire ai più che senza nessuno di questi sintomi si dovrebbe parlare di “avere il malocchio”. Per le cure e rimedi contro il malocchio è necessario far effettuare una pulizia, può essere una preghiera contro il malocchio eseguita da soli se si ha fede, o recandosi da sacerdote. In molte realtà popolari ci sono personaggi che dicono di togliere il malocchio con l’olio, in realtà è frequente trovare delle anziane signore che con un piatto di acqua, facendo scendere dalle dita delle gocce d’olio di fronte alla persona, capiscono se la persona ce l’ha o meno. In ogni caso è sempre bene affidarsi ad un consulto approfondito, e vi consiglio vivamente di pagare tale approfondimento di modo da avere un giudizio arbitrario e non condizionato dalla volontà di eseguire su voi stessi una purificazione retribuita. Ancor meglio l’analisi sia fatta da chi non opera, per poi chiederne conferma a chi vi seguirà nella pulizia.

Una condizione inequivocabile è il classico groviglio di piume intrecciate dentro a cuscini e materassi, e vi assicuriamo che non sono dicerie popolari ma che le abbiamo viste una gran quantità di volte. Oltre a questo possiamo dirvi che il malocchio non è una barzelletta o una diceria solo del sud Italia, fatichereste a credere che esiste anche il malocchio arabo? Eppure ci sono figure preposte, all’interno della religione musulmana che tolgono proprio il malocchio attraverso dei riti di preghiera. Tanta diffidenza nasce a causa di ciarlatani e maghi da quattro soldi, ma chi soffre di malocchio senz’altro non ha alcuna voglia di scherzare. Studio esoterico sa bene come eliminare il malocchio definitivamente in modo efficace e alla radice, coprendo eventualmente la persona da eventuali ricadute attraverso un rituale di protezione apposito. Le maledizioni derivano dall’invidia, dalla gelosia, dalla cattiveria di cui è strapieno il mondo, quindi non sentitevi immuni ma nemmeno fatene una costante problematica di vita. Non sono tutte uguali, alcune sono talmente potenti da mettere davvero in ginocchio la persona, e in questi casi a lungo andare anche la persona più scettica comincia a capire da diversi sintomi e segnali che c’è qualcosa che non va. Attenzione però che non tutti i segnali indicano che un uomo o donna hanno maledizioni addosso, molti sono falsi allarmi, per questo è necessario un attento controllo prima di dirlo.

Si passa dal malocchio della suocera antipatica, meno grave sicuramente, al malocchio d’amore, che potrebbe arrivare a colpire una relazione e quindi una coppia, così come al malocchio in una casa, che però rasenta la fattura comunemente. Ogni forma di malocchio ha rimedio, c’è sempre il modo per togliere il malocchio ma maggiore è il tempo che trascorre una persona con questa forma di negatività, maggiore è la possibilità che la persona fatichi a toglierlo. Talvolta capita di pensare di avere il malocchio e invece non avere assolutamente niente, per questo è importante affidarsi a un professionista serio come Giuseppe o come Megan che operano nel campo dei malefici da moltissimi anni e hanno accumulato conoscenza e sapere tali da poter curare il malocchio in modo efficace.

Come chiedere l’aiuto dello studio esoterico?

Se pensi davvero di avere i sintomi del malocchio non esitare, scrivi dal modulo di contatti la tua situazione, indicando anche la tua data di nascita e possibilmente inserendo una foto. Nel giro di pochi giorni riceverai la risposta, dopo l’attento studio, e tutte le indicazioni, in caso di esito positivo, per liberarti da questa cosa. Affidati a persone esperte, non affidarti a chi ti propone lunghissimi tempi, per toglierlo sono sufficienti nella maggioranza dei casi pochi giorni di lavoro.

Commenti chiusi