magia wicca: celebrazione matrimonioFai ciò che vuoi finché non fai male a nessuno” questo il concetto base della magia Wicca, una magia benefica che si basa sul rispetto della vita e della natura.

Andiamo a conoscere pensiero, rituali e strumenti della magia wicca.

Wicca: cos’è

La Wicca è una religione neopagana che viene è definita la “religione della natura” in quanto i suoi principi si basano sul culto della natura e dei suoi cicli.

Negli Stati Uniti, il culto della Wicca è riconosciuto come religione e sono del tutto legittimati i riti dei wiccan (esempio un matrimonio celebrato dagli stregoni wiccan è ritenuto valido a tutti gli effetti)

Chi pratica Wicca sostiene che il Divino si palesa nell’universo sotto infinite forme, talvolta femminili, identificate con la Dea, altre volte maschili, riconducibili a Dio: si tratta di due principi fondamentali che si completano l’un l’altro, in una perfetta armonia simmetrica. La Dea e il Dio sono complementari e contrapposti: se la Dea è la luna, il Dio è il sole, se la Dea è l’acqua e la terra, il Dio è l’aria e il fuoco. Secondo la Wicca l’alternanza e lo scambio tra le due forze, è alla base del divenire del mondo
Il divino è in ogni essere umano, in ogni cosa: bisogna sono imparare a vederlo e capirlo.

La Magia wicca

La magia wicca è una magia buona, sempre volta a non nuocere e richiede una certa assiduità nei riti, che sono importanti a partire dal momento dell’iniziazione, fino alla loro pratica quotidiana. Non tutti i riti sono accessibili alla conoscenza delle masse, infatti vi sono delle componenti dell’exoterismo (essoteriche), ossia accessibili a chiunque, e rituali particolari completamente esoterici, riservate solo agli adepti.

Magia e rituali wicca

Incantesimi, rituali e danze liturgiche, uso delle erbe, la magia wicca fonde tecniche sciamaniche, culti druidici e credenze popolari e medievali. Gli wiccan venerano soprattutto la natura e i suoi cicli.

La magia comunemente praticata dalla maggior parte dei Wiccan è una magia prettamente rituale, eseguita con strumenti speciali e forme geometriche (soprattutto il pentacolo) che conferiscono potere e significato ad ogni passaggio.

La magia rituale è molto flessibile, una volta acquisita l’abilità si può rendere efficace ogni incantesimo con una comprensione a 360 gradi dei simbolismi legati agli elementi dei rituali.

Un requisito essenziale per perfezionare i rituali magici è la riflessione costante sulla relazione tra uomini, natura e divino.

La magia Wiccan si basa sulla preparazione di pozioni, sulla preparazione di rimedi potenti usando le erbe e sulla profonda conoscenza dei cicli di nascita, morte, rinascita. E’ una magia che generalmente è orientata verso la protezione.

La religione Wicca è strettamente collegata ai remotissimi riti di celebrazione dei cicli naturali della vita: la notte e il giorno e le quattro stagioni.

Si tratta di riti fissati in determinate giornate nelle quali si pensa che le energie naturali siano al loro apice: i Sabbat. In corrispondenza dei pleniluni, troviamo invece, gli Esbat. I sabbat sono principalmente legati al Dio mentre gli Esbat sono collegati alla Luna, alla Notte e quindi alla Dea.

Il calendario Wiccan (Ruota dell’Anno) segna tutte le date che ben rappresentano il concetto di ciclicità della vita che è un fondamento base della Wicca. La Primavera è la Nascita, l’Estate la Maturazione, l’Autunno il Deperimento e infine l’Inverno, la Morte, che contempla però il germoglio di una nuova Rinascita: un ripetersi infinito che si rinnova continuamente.

Magia wicca: gli strumenti

Sono diversi gli strumenti impiagati dagli wiccan per i rituali, vediamoli di seguito

  • Altare: si tratta di un ripiano sul quale vengono apposti tutti gli strumenti per i rituali e le offerte per ringraziare le divinità.L’altare è luogo sacro, piacevole alla vista, dove la mente può rilassarsi e contemplare i valori della religione Wicca in completo agio. Può anche essere itinerante e spostarsi per tutta l’abitazione, si tratta di un vero e proprio processo creativo in continua evoluzione.
  • Athame: è uno degli oggetti più importanti della magia wicca, si tratta di un pugnale rituale che viene impiegato durante gli incantesimi per dirigere i flussi di energia. L’Athame va consacrato sotterrandolo per settantadue ore, non deve mai essere usato per tagliare o incidere qualcosa, non va mostrato in pubblico e non deve essere toccato da estranei- Generalmente è d’artigianato. E’ associato all’elemento Fuoco.
  • Scopa: è anche chiamata bessom, la scopa è un simbolo di protezione che può anche essere appeso sopra la porta di casa per spazzare via la negatività e proteggere dalle maledizioni. Sull’altare viene posizionata per fungere da elemento purificatore, capace di eliminare tutta l’energia accumulata che non deve interferire con il lavoro spirituale. Viene utilizzata anche per purificare il cerchio : si spazza in modo simbolico, la scopa in realtà non deve toccare terra. La forma della scopa dovrebbe essere arrotondata, sono perfette le scope di saggina e di erica con un bastone di frassino dove legare dei ramoscelli di betulla e un ramo di salice. La scopa rappresenta l’elemento dell’Acqua.
  • Bacchetta: è uno dei principali strumenti magici. La bacchetta magica può essere fabbricata con legno di un albero (che occorre ringraziare per il ramo che ci ha dato) meglio se di salice, di quercia e di nocciolo. Viene utilizzata normalmente per “indirizzare l’energia” e guidare l’intenzione del praticante nel corso di un rituale ma anche per tracciare i simboli magici ed il cerchio sul pavimento mescolare le pozioni. La bacchetta è associata all’elemento Aria.
  • Incensiere: serve per bruciare i più popolari incensi, si può trovare di diverse forme e tipologie. Il profumo sprigionato dall’incensiere libera la creatività e consente al praticante di entrare nell’atmosfera giusta.
  • Calderone: si tratta del simbolo indiscusso della stregoneria, ogni “strega” deve avere il suo calderone. Le misure possono andare da pochi centimetri a diametri notevoli E un simbolo della Dea e si usa per bruciare piccole pergamene su cui vengono apposti gli incantesimi.
  • Sfera di cristallo: la sfera di cristallo è un oggetto che si vede spesso negli altari wicca.Viene usata per carpire visioni e facilitare il processo di divinazione. La coppa lo scopo della coppa è quello di raccogliere, conservare e liberare energia. Per tradizione la coppa è realizzata in materiale legato all’acqua e alla Luna: d’argento o di cristallo ma può essere realizzata in qualsiasi altro materiale.
  • Pentacolo: il pentacolo è un potente simbolo di protezione che secondo la magia wicca simboleggia la forza dell’universo. Rappresenta l’elemento Terra e aiuta il praticante a concentrarsi sulle cose importanti della vita e della spiritualità.
  • Coppa: Lo scopo della coppa è di raccogliere, conservare e liberare energia. Per tradizione la coppa è di materiale legato all’acqua e alla Luna: d’argento o di cristallo ma nulla toglie che possa essere anche in oro, alabastro, terracotta o qualsiasi altro materiale.
  • Campana: strumento rituale molto antico che emette vibrazioni diverse in base a dimensioni e materiale di costruzione.
  • Il libro delle ombre: è il diario nel quale lo wiccan scrive ricette, pensieri, preghiere, incantesimi. Generalmente è realizzato a mano e rilegato accuratamente. Riveste un ruolo fondamentale per ogni Wicca,una lettura intima che non viene mai condivisa e che aiuta ad affrontare le difficoltà in maniera costruttiva per crescere e diventare una persona migliore.
  • Candele decorate e le offerte: vengono spesso rinnovate e rappresentano i doni e i piccoli pensieri che lo wiccan rivolge alla sua religione nel quotidiano. Le offerte possono essere molto diverse tra loro: sassi, piume, erbe, fiori, miele. La cosa fondamentale è che siano una manifestazione del rispetto del praticante nei confronti del suo credo.

Quando praticare la magia wicca

Ci sono dei momenti migliori di altri per praticare i rituali, momenti che si basano anche sui cicli lunari, vediamoli di seguito

Luna Crescente

Durante questa fase si celebrano riti e operazioni atti a propiziare nuovi inizi. Si usa sfruttare questa fase per coltivare piante. Più la Luna cresce e si avvicina alla sua pienezza, più le energie si caricano e permettono una buona riuscita dei nostri progetti.

Luna Piena

In questa fase le energie sono al culmine, tanto che la Divinazione viene rallentata dalla carica potente della Luna e quindi è preferibile non officiare riti di questo tipo in questa fase.

Luna Calante

In questa fase è consigliato svolgere tutti quei riti legati all’esorcismo e alla dispersione delle negatività.

Luna Nuova

Con la luna nuova si celebrano riti per propiziare nuovi inizi. Altri preferiscono vivere la Luna Nuova come un momento di riflessione, attesa, meditazione e raccoglimento, in preparazione al nuovo Ciclo Lunare.

Il rede wiccan

Concludiamo con il rede (dall’inglese antico “consiglio” o “proverbio”), un canto che raccoglie i principi sui quali si fonda la religione wicca. Si tratta di una sorta di linee guida morali per il comportamento di chi segue la religione Wicca.

In totale fiducia e amore,

la legge Wiccan devi seguire.

Vivi e lascia vivere,

leale nel dare e nel ricevere.

Quando tre volte il cerchio hai tracciato,

il male al di fuori è confinato.

Il tuo incantesimo è sigillato,

se con la rima lo hai legato.

Lo sguardo sereno, leggero il tocco,

ascolta molto e parla poco.

In Deosil, se la Luna sta crescendo,

la Runa delle Streghe vai cantando.

In Widdershins con la calante Luna,

del bando canta la Runa.

La Luna nuova onora,

baciando due volte la mano alla Signora.

Per avere buona Fortuna,

esprimi i desideri quando è Piena la Luna.

Se il vento del Nord porta tempesta,

abbassa le vele e in casa resta.

Se il vento dal Sud soffierà,

l’amore sulla bocca ti bacerà.

Il Sambuco sia l’albero della Signora,

non bruciarlo o maledetto tu sia ora.

Quando la ruota comincia a girare,

i fuochi di Beltane inizia a bruciare,

quando la ruota a Yule giungerà,

accendi il ceppo e il Cornuto regnerà.

Una pietra nella corrente è lanciata

da chi desidera verità svelata.

Dalla Signora tu sia benedetto,

se fiori e selva tratti con rispetto.

Quando è vera la tua necessità,

non badare all’altrui avidità.

Se con lo stolto il tuo tempo hai buttato,

fra i suoi amici sarai annoverato.

Alla Legge del Tre devi badare,

tre volte nel bene, tre volte nel male.

Quando la sfortuna ti segna

una stella blu sulla fronte disegna.

In amore sii sempre vero,

se vuoi che il tuo amante sia sincero.

Della Wicca il Rede è uno: Fa ciò che vuoi se non nuoce a nessuno!

Call Now ButtonChiamami Adesso!